Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo. (Ippocrate)

DCA

I DCA ovvero i Disturbi del Comportamento Alimentare sono patologie molto complesse che stanno diventando sempre più frequenti nella nostra società. Chi ne è affetto in genere ha un rapporto distorto con la propria immagine corporea, vive con ossessione il proprio peso e soprattutto ama e odia il cibo con una intensità che a volte varia nell’arco della stessa giornata.
La gravità dei DCA è dovuta al fatto che possono compromettere seriamente la salute di tutti gli organi e apparati del corpo (cardiovascolare, gastrointestinale, endocrino, ematologico, scheletrico, sistema nervoso centrale, dermatologico ecc.) e portare in casi estremi, anche alla morte.
L’età di esordio si è abbassata e non è raro ormai trovare forme di disturbi alimentari anche tra bambini e pre-adolescenti, soprattutto di sesso femminile.

Se ne distinguono quattro tipi principali:

  • anoressia nervosa;
  • bulimia;
  • binge eating (disturbo da alimentazione incontrollata);
  • altre forme: disturbi sottosoglia, forme ibride ed Ednos (disturbi alimentari non altrimenti specificati o disturbi del comportamento alimentare-Nas).

Le cause dei disturbi del comportamento alimentare non sono ben definite e sono multifattoriali, comprendenti cioè tanto fattori psicologici che biologici.

Disturbi del Comportamento Alimentare Dott.ssa Sanna Nutrizionista
Dieta Recupero Peso Dott.ssa Sanna Nutrizionista

INCIDENZA DEI DCA

Il rapporto tra femmine e maschi è di circa 9 a 1, ma il numero dei maschi è in crescita soprattutto in età adolescenziale e pre-adolescenziale.
Studi epidemiologici internazionali portano a stimare, nelle donne di età compresa tra i 12 e i 22 anni, una prevalenza dell’anoressia nervosa pari allo 0,0-0,9% (media: 0.3%) e della bulimia nervosa pari all’1-2%. Il 3,7-6,4% della popolazione sarebbe infine affetto dai disturbi del comportamento alimentare non altrimenti specificati (disturbi del comportamento alimentare-Nas): per queste forme l’età media d’esordio si colloca intorno ai 17 anni.
Alcuni studi ipotizzano un aumento dei DCA (in particolare bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata) negli ultimi due decenni. Tuttavia, questo aumento non è confermato da sufficiente evidenza (mancano in particolare studi prospettici).
Per il successo del trattamento è fondamentale un trattamento tempestivo affidato al nutrizionista coadiuvato da un’equipe di specialisti.

Studi epidemiologici internazionali portano a stimare, nelle donne di età compresa tra i 12 e i 22 anni, una prevalenza dell’anoressia nervosa pari allo 0,0-0,9% (media: 0.3%) e della bulimia nervosa pari all’1-2%. Il 3,7-6,4% della popolazione sarebbe infine affetto dai disturbi del comportamento alimentare non altrimenti specificati (disturbi del comportamento alimentare-Nas): per queste forme l’età media d’esordio si colloca intorno ai 17 anni.
Alcuni studi ipotizzano un aumento dei DCA (in particolare bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata) negli ultimi due decenni. Tuttavia, questo aumento non è confermato da sufficiente evidenza (mancano in particolare studi prospettici).
Per il successo del trattamento sono fondamentali la diagnosi precoce e un trattamento tempestivo affidato ad un’equipe di specialisti.

    CONTATTAMI PER QUALSIASI INFO

    Accetto il trattamento dei miei dati personali ai sensi del DLGS 196/2003

    Biologa Nutrizionista, Dott.ssa L. Sanna
    Menu